" Alla fine il Dr. Silkworth mi riportò alla giusta misura. Mi disse: " Bill, perchè non la smetti di parlare tanto di quella tua intensa e illuminante esperienza; sembra troppo da pazzi. Per quanto io sia convinto  che nulla, se non migliori princìpi morali, farà stare davvero meglio gli alcolisti, credo che tu abbia messo il carro davanti ai buoi. Il punto è che gli alcolisti non accetteranno tutte queste esortazioni morali, fino a che non si convinceranno che devono farlo. Se fossi in te mi occuperei di loro prima da un punto di vista medico. Anche se dopo che io ho detto loro che malattia terribile abbiano non c'è stato alcun tipo di giovamento, potrebbe essere una storia molto diversa se fossi tu, un ex alcolista senza speranza, a dare la cattiva notizia. A causa dell'identificazione che tu hai naturalmente con gli alcolisti, potresti riuscire a penetrare laddove io non posso. Porgi loro prima il problema medico, e fallo con durezza. Questo potrebbe ammorbidirli tanto da fargli accettare i princìpi che li faranno stare davvero bene."

Tratto da: Il linguaggio del cuore.    pag.253