" C'è sempre stata molta confusione su questo problema dell'esercizio della volontà. Quando i Dodici Passi affermano " Abbiamo ammesso la nostra impotenza di fornte all'alcol...", noi asseriamo quello che è sempre stato un fatto certo su tale malattia , e cioè che un attacco frontale da parte della volontà contro il desiderio di bere non funziona quasi mai. Questo crudo fatto è la premessa dalla quale dobbiamo partire: il riconoscimento che una vera e propria follia non può essere vinta dalla pura e semplice forza di volontà."

 

Tratto da: Il linguaggio del cuore.    pag.349